Mattia Palazzi: “Sarò un sindaco che ascolta e decide”

Proclamazione ufficiale oggi pomeriggio per il neo sindaco Mattia Palazzi: in sala consiliare si è svolta la cerimonia che ha visto il passaggio di consegne tra Nicola Sodano e il nuovo primo cittadino.

Affollatissima l’aula di via Roma, con la presenza di molti dei nuovi consiglieri comunali, i sostenitori di Mattia Palazzi, la stampa e anche la sfidante Paola Bulbarelli.

“Ora inizia una storia nuova – sono state le prime parole del neo sindaco -. La mia amministrazione rappresenterà tutti i mantovani, anche coloro che non mi hanno votato, perchè i bisogni della città non hanno colore politico. Mantova ha molte urgenze, ha necessità di ritrovare senso di appartenenza come comunità e un’ambizione come città. Lavoreremo sodo: chiedo anche alle opposizioni di non far mancare il loro contributo sui bisogni, sulle proposte, sulla responsabilità comune che portiamo di accompagnare la nostra città verso un futuro migliore, solido e dare oopportunità ai giovani. Con questo impegno lavoreremo. Posso garantire che la mia amministrazione non avrà pregiudizi: sarà un’amministrazione che dialoga ma che decide. Perché il tempo delle decisioni è importante, decidere significa non perdere opportunità e al tempo stesso cercheremo ogni giorno di confrontarci con i quartieri, con i lavoratori, con le tante fragilità che in questa città ci sono e che hanno bisogno di trovare una risposta. So bene che è un lavoro complesso, so che mi aspettano anni difficili; ma so anche che non sono solo e che tutti voi e che tutti i mantovani che amano la nostra città sapranno prendersi per mano e prendersi cura della nostra comunità”.

Dopo il suo discorso, Mattia Palazzi si è recato nell’ufficio del sindaco per sbrigare le prime formalità.

Guarda il video con il discorso di Mattia Palazzi subito dopo la proclamazione: https://youtu.be/YCYYgwasDVE